Assieur-head_logo2
UNIPOLSAI_div_unipol

IL VARO DELL’UTOPIA. In mostra gli arazzi dei transatlantici italiani

HomeNewsEventiIL VARO DELL’UTOPIA. In mostra gli arazzi dei transatlantici italiani

Si è tenuto a Roma, presso la GNAM, l’esclusivo vernissage in occasione dell’inaugurazione della mostra “Arte sulle Motonavi”. Il varo dell’Utopia” aperta al pubblico nella capitale dal 9 novembre 2016 all’8 gennaio 2017.

Un’esposizione straordinaria promossa da GMGprogettocultura, MIBACT e Fincantieri società del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti che ci porta in viaggio su quelle meravigliose “città galleggianti” degli anni 50 e 60, ammirandone appieno gli allestimenti degli interni costituiti da splendidi arazzi.

Opere uniche, simbolo di un incontro tra arte ed industria, perfettamente sintetizzato dalla creatività dell’epoca.

Assieur come sempre vicino al patrimonio artistico, ha sostenuto questo evento svolgendo un importante ruolo di raccordo per far nascere la partnership che ha portato Unipolsai a diventare sponsor della mostra.

La rassegna permetterà ai visitatori di ripercorrere la storia dei transatlantici italiani – Conte Biancamano, Cristoforo Colombo, Leonardo Da Vinci, Michelangelo e Raffaello – considerate il fiore all’occhiello delle navi di linea italiane, al fine del recupero di quella parte della gloriosa storia d’Italia che diffondeva le sue eccellenze nel mondo attraverso l’arte e la tecnologia.

Un meraviglioso parallelismo tra oggetti di arredo e ben 71 arazzi dei più grandi artisti del tempo e le copertine del periodico avanguardistico “Civiltà delle Macchine”, che, fondendo cultura umanistica e scientifica, arte e tecnologia, aveva dato una risposta alla crisi del dopoguerra, contribuendo al cambiamento sociale.

 

OPERE, ARTISTI E SIGNIFICATI.

Tra le varie opere in grado di trasmettere questo “viaggio”, un’installazione inedita di Marco Nereo Rotelli all’interno della turbonave Conte Biancamano conservata ed esposta al Museo Nazionale per la Scienza e la Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano come unica testimonianza dell’epoca d’oro dei transatlantici italiani. L’intera operazione verrà filmata dal regista Toni Trupia e l’opera finita verrà poi esposta all’interno della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

L’opera multimediale del Collettivo Studio Azzurro vuole far immergere lo spettatore in un’esperienza dal forte impatto emotivo attraverso ritratti relativi alla vita di bordo e immagini storiche dei Transatlantici in navigazione.

Marcel Lesko, poeta-performativo, esplora invece attraverso le parole il tema del viaggio in mare: “Il viaggio è l’andare” inteso come esplorazione di se stessi e della vita. Il canto in nove capitoli sarà presente all’interno del catalogo della mostra.

La mostra prosegue con altre opere all’interno dell’Auditorium Via Veneto – Spazio Cultura, dove l’artista Giuseppe Caccavale, ricollegandosi alle copertine della rivista “Civiltà delle Macchine”, intreccerà poi un dialogo attraverso il tempo collegando il pensiero di Sinisgalli con le lettere del poeta Rainer Maria Rilke in un tessuto che, percorso e sciolto nella lettura, nutrirà molte linfe per l’avvenire.

L’ingresso alla mostra è gratuito e possibile nei seguenti orari: dal martedì alla domenica dalle 8.30 alle 19.30 presso la GNAM di Roma